Riserva Naturale delle Tartarughe

Tutta la costa orientale dell’isola è costituita da un’area protetta, sia dalla flora che dalla fauna dell’isola, dove si trovano le spiagge della Costa de Boa Esperança, vaste distese di spiagge di sabbia bianca, non è consigliato nuotare, ma è ben noto tra la comunità degli sport acquatici, soprattutto da kitesurf e windsurf. A causa delle sue correnti di vento.

Ma certamente più visitato dal fatto che sono le spiagge con il più alto tasso di nidificazione delle tartarughe che vengono a visitare l’isola, l’intera costa è un luogo di intense apparizioni di tartarughe, soprattutto tartarughe comuni (Caretta caretta), essendo il terzo più grande del mondo, dal momento che sono abbastanza distanti spiagge dalla città, non ha molti fattori negativi che degradano l’habitat delle tartarughe.

Cabo Verde è l’unica area stabile di nidificazione dei loggerhead nell’Atlantico orientale. Le principali minacce a questa popolazione sono il bracconaggio delle tartarughe femmine adulte, soprattutto durante la nidificazione, e la perdita di habitat dovuta allo sviluppo turistico della costa. Nella stessa area dove appaiono le tartarughe, abbiamo installato nella zona alcune organizzazioni di protezione ambientale:

BIOS.CV

Associazione senza scopo di lucro per la conservazione ambientale e lo sviluppo sostenibile, registrata a Capo Verde il 1 febbraio 2013, è composta da professionisti nazionali e stranieri nel settore dei biologi marini, veterinari, ricercatori, professori universitari, imprenditori di ecoturismo, tra gli altri.

Negli ultimi 14 anni, i membri di BIOS.CV hanno dedicato grandi sforzi allo studio e alla conservazione delle tartarughe marine a Cabo Verde, impegnandosi anche in attività volte a sensibilizzare le autorità competenti, la popolazione autoctona e i turisti sull’importanza di proteggere queste specie in pericolo e i loro habitat critici. Inoltre, ha anche incoraggiato le pratiche di sviluppo sostenibile tra gli abitanti locali.

L’esperienza di conservazione di BIOS.CV va oltre la protezione delle tartarughe marine. BIOS.CV svolge anche attività di ricerca e monitoraggio di uccelli (gabbiani, codini, fregate, …), megattere (Megaptera novaeangliae) e tiene un registro degli spiaggiamenti di cetacei nella costa di Boa Vista. Oltre allo studio generale della biodiversità marina dell’arcipelago, realizziamo anche attività d’informazione, educazione e sensibilizzazione ambientale dirette alla popolazione locale e ai visitatori.

Visita il sito web per maggiori informazioni: http://www.bioscaboverde.com/

Fundação Tartaruga: 

  • Fondata il 3 luglio 2012, con sede ufficiale in Germania, ha un campo situato sulla costa di Curral Velho, e altri in altri punti strategici dell’isola; 
  • Con la missione di contribuire alla conservazione delle tartarughe marine attraverso i suoi progetti, cooperando con le comunità locali dove le tartarughe marine e le persone possono vivere insieme armoniosamente, dove le tartarughe marine e i loro habitat sono protetti in modo sostenibile, sano e sicuro dalla minaccia di estinzione e distruzione. Con l’esperienza di biologi e specialisti, svolgono un lavoro eccellente nella conservazione di questa specie.

Visita il sito web per maggiori informazioni: http://www.turtle-foundation.org/ProjectoCaboVerde

Cabo Verde Natura 2000 

Una delle più antiche associazioni non governative installate sull’isola con gli obiettivi principali in:

  • partecipare alla protezione diretta delle femmine riproduttrici di tartarughe marine, della specie Caretta caretta, quando sono sulle spiagge a deporre le uova (la semplice presenza di volontari è di solito sufficiente a dissuadere possibili cacciatori di tartarughe marine);
  • Partecipare alle attività di raccolta delle informazioni di base, essenziali per il censimento delle femmine riproduttrici, dei nidi, delle covate, ecc., che saranno utilizzate sia nella preparazione di un Atlante delle tartarughe marine a Cabo Verde, sia in altri studi scientifici in corso su questa e altre specie di tartarughe marine.

Hanno campi a Ervatão con anni di esperienza, Porto Ferreira inaugurato nel 2009, tutti i loro volontari hanno la possibilità di conoscere entrambi i campi. Ci saranno sempre 30 volontari, 15 monitori e 4 direttori di campo, distribuiti tra Ervatão e Porto Ferreira. I volontari, i monitori e i direttori del campo verranno da Spagna, Portogallo e Capo Verde.

Cabo Verde è l’unica area stabile di nidificazione dei loggerhead nell’Atlantico orientale. Le principali minacce a questa popolazione sono il bracconaggio delle tartarughe femmine adulte, soprattutto durante la nidificazione, e la perdita di habitat dovuta allo sviluppo turistico della costa. Nella stessa area dove appaiono le tartarughe, abbiamo installato nella zona alcune organizzazioni di protezione ambientale:

Consigli

-I modi raccomandati per arrivare a João Barrosa sono il pick up o il quad, ma ci si può arrivare anche con un’auto a noleggio (con un po’ di pazienza).

– Se ci vai per la prima volta, ti consigliamo di non andarci da solo: questa pagina elenca le escursioni ufficiali. Attenzione alle persone che non hanno una licenza o un’assicurazione regolare.

– A causa delle sue dimensioni, la spiaggia si presta a lunghe passeggiate e a bagni spettacolari, ma portate acqua e uno spuntino; in ogni caso, il telefono funziona benissimo anche qui.

– Il riflesso del sole sulla sabbia è come la neve: portate occhiali da sole, crema solare e un cappello; in inverno soffia molto vento, ma vale la pena visitare questa spiaggia almeno una volta, non ve ne pentirete (è mozzafiato).

ESCURSIONE TARTARUGHE

5 ore

Dopo un viaggio di circa un’ora in macchina (con veicoli fuoristrada) si arriva alle spiagge delle tartarughe, sulla costa sud-est di Boavista. Giunti nell’accampamento dei ricercatori, un briefing introduttivo fornirà le informazioni generali sulla biologia delle tartarughe marine e sulla salvaguardia in corso a Capo Verde, ma anche le regole base da seguire per minimizzare il disturbo recato agli animali.

Durante la serata non sarà possibile fare fotografie, anche senza flash. Le tartarughe si spaventano facilmente, nonostante siano innocue. Si potrà osservare da vicino e toccare la tartaruga, non appena avrà finito di fare il suo nido. Durante la fase di deposizione infatti cade come in uno stato di “coma” temporaneo, che permette ai biologi di studiarle e misurarle. Nel periodo di schiusa, sarà possibile visitare i nidi, le tartarughine appena nate e liberarne qualcuna in mare.

Tutti i giorni, nel periodo luglio/ottobre

PARTENZA:
– Hotel Marine Club e Sal-Rei: 19.00
– Hotel Riu Karamboa/Palace e Chaves: 19.15
– Hotel New Horizon e Iberostar: 19.30
– Hotel Riu Touareg: 20.00

RIENTRO: previsto tra le 00.00 e l’1.00

TRASPORTO INCLUSO: Pick-up (Toyota a 8 posti)

PREZZO ESCURSIONE
65€ adulti (a partire dai 12 anni)
35€ bambini (6-11 anni)