Il numero di ospiti è aumentato a Capo Verde

Il numero di ospiti a Capo Verde è aumentato del 7% nel terzo trimestre del 2019 e i pernottamenti del 3,7% rispetto allo stesso periodo del 2018, secondo il National Statistics Institute (INE).

Secondo i dati sulle statistiche del turismo – Gestione degli ospiti, con riferimento al 3 ° trimestre 2019, il Regno Unito continua a essere la principale fonte di turisti con un soggiorno medio di 8,9 a notte. I dati indicano che gli stabilimenti alberghieri hanno ricevuto oltre 765.696 mila ospiti e, circa 4,9 milioni di pernottamenti, movimenti che si traducono in aumenti del 7,5% e del 3,9%, rispettivamente, in relazione allo stesso periodo dell’anno precedente.

Le statistiche mostrano che gli hotel continuano ad essere gli stabilimenti alberghieri più ricercati, che rappresentano l’87,0% delle entrate totali, seguiti da pensioni con il 4,5%, pensioni con il 3,8% e villaggi turistici con il 2,7%, rispettivamente. L’isola di Sal ha la maggiore accoglienza, con il 45,5%, del totale degli ingressi, seguita dall’isola di Boa Vista con il 29,4% e Santiago con l’11,7%.

Il principale mercato in uscita per i turisti rimane il Regno Unito con il 25,1% degli afflussi totali, seguito da Portogallo, Germania, Paesi Bassi e Francia, responsabili del 15,2%, 9,9%, 8,0% e 7,3%, rispettivamente.

Le previsioni sono contenute nei documenti giustificativi della Legge sul bilancio dello Stato per il 2020, che collocano il turismo, come è stato il caso per diversi anni, come principale fonte di ricchezza nel paese.

Per il 2020, il governo stima che i ricavi del turismo cresceranno del 10,6%, rispetto al 2019, a 47.918 milioni di escudos (430 milioni di euro). In questo scenario governativo, le entrate del turismo passano da un peso del 21,9% nel prodotto interno lordo (PIL) del 2019, al 22,7% quest’anno.

La domanda turistica di Capo Verde, secondo le previsioni del governo, dovrebbe aumentare del 6% quest’anno, guidata da turisti provenienti dal Portogallo e dal Regno Unito, ma anche da Francia e Germania.

fonte: expressodasilhas