Città di Sal-Rei

L’unica città dell’isola, costituita da saline che la circondano, deriva il suo nome Sal Rei, un tempo molto importante non solo per l’allevamento del bestiame ma anche per la raccolta del sale, così come l’isola di Sal.

Situato molto vicino a spiagge bellissime e incredibili per passeggiate e bagni per famiglie come la spiaggia di Estoril e Cabral. Di fronte alla baia di Sal Rei si può vedere un piccolo isolotto con un forte chiamato “Duque de Bragança“, costruito dai portoghesi in epoca coloniale per proteggere la baia dagli attacchi dei pirati. La maggior parte delle strutture importanti dell’isola sono concentrate a Sal Rei, nel complesso un villaggio tranquillo, la maggior parte dei luoghi è raggiungibile a piedi poiché la città non è molto grande.

Situato nella zona della Rotchina anche il Cimitero degli Ebrei, è uno dei più importanti beni architettonici di Boavista. Le tombe sono un vero segno dell’esistenza su quest’isola di un’importante comunità ebraica, emigrata a metà del XIX secolo. Il cimitero ebraico è considerato uno dei patrimoni più interessanti che conservano la memoria ebraica a Boavista.

DCIM100MEDIADJI_0007.JPG
Vilas Sal Rei Boa Vista
default

La cappella di Nostra Signora di Fatima situata vicino al cimitero ebraico, una delle zone più aride dell’isola, vicino al mare e ad una spiaggia, in un punto alto. Alla fine degli anni 2000 era in rovina. La cappella apparteneva alla famiglia David Benoliel, la donna era cattolica, quindi suo marito con radici ebraiche costruì la cappella per onorare la donna. Dopo la morte della famiglia, la cappella fu abbandonata e completamente degradata, trasformandola in un autentico rudere.

E poiché la cappella fu successivamente offerta la chiesa cattolica dove la famiglia pancini vedeva ancora le rovine della cappella, essendo religiosa decise di ricostruire la cappella.

DJI_0012 - Chiesa di Fatima

La sua costruzione iniziale ebbe luogo nell’anno 1923, dove le fu dato il nome di cappella di nostra signora di Fatima, dopo alcuni anni la cappella cominciò ad essere abbandonata, a causa della sua posizione forse, non si sa, ma solo nell’anno 2015 fu fatta un’altra ricostruzione dalla famiglia pancini che la donò alla chiesa cattolica. La sua inaugurazione è avvenuta il 6 dicembre 2015, in una cerimonia a cui ha partecipato il vescovo di Mindelo, Dom Ildo Fortes, che si è recato sull’isola per questo scopo. La nuova cappella alla periferia di Marine Club, è inserita nella parrocchia di Santa Isabel.

Chiesa di Fatima

La Chiesa di Santa Isabel è una delle tappe per chi vuole vedere un punto nella religione del popolo capoverdiano, principalmente cristiano. I festeggiamenti in onore della festa del comune e della sua santa patrona Santa Isabel, iniziano a giugno, con una grande esibizione di attività sociali, culturali e sportive nel comune e si conclude il 4 giugno con la celebrazione della tradizionale processione e pranzo popolare.

I festeggiamenti della giornata del comune muovono in grande stile la tranquilla isola di Boavista, durano praticamente un mese intero dove l’isola “vive” con attività sparse per tutta la città, senza dimenticare il grande spettacolo del celebre Baile d’conjunto.

Un’altra festa che sta già prendendo piede è il carnevale, una festa di fantasia e gioia.

Galleria