Letteratura di Capo Verde

La letteratura capoverdiana, frutto della liberalizzazione dell’istruzione a metà dell’Ottocento, nasce da una generazione di intellettuali, soprattutto scrittori, che cominciano a sentire la loro presenza a Capo Verde nel XIX secolo con la produzione poetica di Eugènio Tavares (1867-1930). Questo poeta è nato e cresciuto a Brava, immerso in un ambiente intellettuale insolito, e ha avuto come maestro il filosofo popolare Josè Rodrigues Aleixo, che viveva isolato sulla spiaggia di Aguada (infestata da Eugênio per motivi amorosi), e ha seguito anche ottimi pedagogisti, prima in una scuola privata e poi in diversi corsi privati.

Il movimento Claridade (1936-1937 e 1947-1960) ha segnato finora una vigorosa intellettualità capoverdiana, grazie a nove numeri di una rivista irregolare, ma profondamente capace di definire una nuova personalità assunta dai capoverdiani. Manuel Lopes, di Sr. Vicente (1907-2005), Baltazar Lopes da Silva, di Sr. Nicolau (1907-1989) e Jorge Barbosa, di Santiago (1902-1971), i mentori di questa bandiera veramente autonoma, affermarono senza esitazioni l’importanza della lingua creola nella matrice della peculiarità di Capo Verde, rafforzando questa iniziativa con opere volte a provocare generazioni di studenti, la consapevolezza della specificità creola, con radici profonde già nel XVI secolo, segnò un punto decisivo nella storia culturale di Capo Verde.La rivista si chiamava Claridade – Revista de Arte e Letras (Rivista di Arte e Letteratura), con un sottotitolo ampiamente giustificato dalla diversità degli argomenti trattati: poesia, narrativa, narrazione, romanzo, critica letteraria, musica e danza, pittura e disegno, storia e geografia, e persino analisi sociologica.

Baltasar Lopes da Silva nacque nel villaggio di Caleijao, sull’isola di São Nicolau, Capo Verde, il 23 aprile 1907. Ha frequentato il Seminario Ribeira Brava e successivamente è andato in Portogallo e ha studiato all’Università di Lisbona. Durante il suo soggiorno a Lisbona, Baltasar Lopes ha studiato con alcuni dei più grandi scrittori e autori della cultura portoghese, tra cui Vitorino Nemesio e Luis da Camara Reis.Laureato in giurisprudenza e filologia romantica, è stato uno dei migliori studenti dell’università. Poi è tornato a Capo Verde ed è stato insegnante alla Gil Eanes High School di Mindelo, nell’isola di São Vicente, per alcuni anni, è stato anche rettore della scuola. Ritornò di nuovo in Portogallo e studiò a Leiria per un breve periodo. Durante le difficoltà con la politica portoghese che si sono verificate in questo periodo, è tornato a Capo Verde, dove ha continuato la sua educazione e la sua opera di advocacy. Trascorse i suoi ultimi giorni a Lisbona, dove fu trasferito per il trattamento di una malattia cerebrovascolare e morì poco dopo, il 28 maggio 1989.

21420970_bE2ZV

Baltasar Lopes, con la collaborazione di altri scrittori come Manuel Lopes, Manuel Ferreira, Antonio Aurelio Gonçalves, Francisco José Tenreiro, Jorse Barbosa e Daniel Filipe, ha fondato nel 1936 la rivista capoverdiana Claridade. Claridade ha pubblicato saggi, poesie e racconti. I suoi collaboratori hanno scritto sui problemi della loro società, come la siccità, la fame e l’emigrazione, che hanno contribuito a chiarire lo studio della realtà capoverdiana, soprattutto per quanto riguarda i gruppi sociali più svantaggiati. Nel 1947, Lopes pubblicò il suo primo libro, il romanzo Chiquinho. Chiquinho descrive in dettaglio i costumi, le persone, i paesaggi e i problemi sociali di Capo Verde all’inizio del XX secolo. È un romanzo maturo sul popolo capoverdiano e sul passo che molti capoverdiani hanno dovuto compiere per ottenere una vita migliore: l’emigrazione.

Jorge Vera-Cruz Barbosa (Praia, Capo Verde, 22 maggio 1902 – Cova da Piedade/Almada, 6 gennaio 1971) è stato uno scrittore capoverdiano.    Nato sull’isola di Santiago, ha fatto la sua educazione primaria tra Lisbona e Praia. All’età di diciotto anni, inizia a lavorare alla dogana di São Vicente. Si è ritirato dall’isola di Sal nel 1967. Nel 1970, già indebolito, si trasferisce a Lisbona, dove muore. Ha collaborato con diverse riviste e giornali portoghesi e capoverdiani, oltre che con la rivista portoghese-brasiliana Atlantico. Con la pubblicazione del suo primo libro, Arquipélago nel 1935 fu una pietra miliare per la nascita della poesia capoverdiana, e per questo motivo è considerato il pioniere della poesia moderna capoverdiana, dove i problemi sociali e politici divennero uno dei temi principali dello scrittore. Jorge Barbosa ha scritto anche Ambiente (1941), Caderno de um Ilhéu (1955, Premio Camilo Pessanha) e, all’epoca bandito ma più recentemente pubblicato, Meio Milénio, Júbilo e Panfletário. Una delle sue poesie, Preludio, si trova nel CD Poesias de Cabo Verde e sette poesie di Sebastiao da Gama, di Afonso Dias.

jorge-barbosa
cosino-fortes-in-the-british-library-auditorium_427x0_400_267_90

Alla generazione della Clarity è seguita un’altra leva di scrittori e pensatori che hanno cercato di rompere con lo stile conciliante del movimento, tra i quali spiccano Amilcar Cabral, il grande leader del movimento indipendentista (PAIGC) e Corsino Fortes. Più recentemente è emersa una nuova gamma di scrittori, narratori e poeti, come Germano Almeida, Germano Lima, Daniel Pereira, Vera Duarte, Mario Lúcio Sousa, Ludgero Correia e molti altri, che fanno parte di un vasto gruppo di connazionali che confermano Capo Verde come una nazione di molti eredi di coloro che hanno lanciato l’avventura della scrittura poco più di un secolo fa. Armènio Vieira, recentemente insignito del Premio Camões, è un poeta che si ispira alla letteratura europea e segue una direzione autonoma della corrente generalmente nazionalista della letteratura capoverdiana affermando un crescente pluralismo.

Reset password

Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo un link per cambiare la tua password.

Get started with your account

to save your favourite homes and more

Iscriviti con e-mail

Get started with your account

to save your favourite homes and more

Facendo clic sul pulsante «ISCRIZIONE» accetti Termini di utilizzo e Politica sulla riservatezza
Powered by Estatik
Boavista Official

GRATIS
VISUALIZZA