Esenzione dal visto per l'ingresso in Capo Verde

A partire dal 1 ° gennaio 2019, l’elenco dei paesi esentati dal richiedere un visto turistico per entrare a Capo Verde è stato esteso alla maggior parte dei paesi europei. I visitatori che viaggiano da paesi appartenenti all’Unione Europea (incluso il Regno Unito) più Svizzera, Norvegia, Islanda e Lichtenstein non saranno più tenuti ad ottenere un visto per i visitatori all’ingresso, e si prevede che si estendano a Monaco, San Marino e Andorra. Le entrate perse dai diritti di visto saranno integrate da una nuova tassa aeroportuale di 3400 scudi, con cittadini di Capo Verde e residenti stranieri esentati dal pagamento. L’esenzione dal visto consentirà soggiorni di un massimo di 30 giorni, dopo i quali è necessario richiedere un visto per il resto del soggiorno. I visitatori devono avere ancora un passaporto valido per almeno 6 mesi dopo l’ingresso e registrarsi presso le autorità di Capo Verde sul sito web EASE sottostante prima dell’arrivo.

Modulo di registrazione

La mossa è progettata per stimolare un maggiore interesse a Capo Verde come destinazione per le vacanze e aumentare la competitività nel settore del turismo.